Carl Rogers

psicoterapeuta

Rollo May

psicologo

Spazio Counselling… un po’ di storia

 

Negli anni Quaranta lo psicoterapeuta Carl Rogers e lo psicologo Rollo May, padri fondatori del counselling, pubblicano le loro prime opere le quali permettono di identificare il counselling come una forma di aiuto specifico. In seguito negli anni Cinquanta il counselling arrivò anche in Gran Bretagna, inizialmente mettendo le radici nei centri ambulatoriali e nei centri giovanili, con l’intento di intervenire su quei comportamenti considerati a rischio. Nello stesso periodo negli Stati Uniti vengono attivati servizi rivolti all’orientamento scolastico e professionale e negli anni Settanta il counselling si sviluppa maggiormente per rispondere ai cambiamenti sociali tipici di quel periodo. Il counsellor diventa una figura di riferimento per relazioni e bisogni precedentemente presi a carico dai famigliari e dai sacerdoti. In Italia il counselling si è diffuso più lentamente rispetto ai paesi anglosassoni, concretizzandosi a partire dagli anni Novanta. In seguito si sono create varie istituzioni e nel 1994 si creò la European Association for Counselling che portò maggior chiarezza e una regolamentazione degli standard etici e formativi per la professione di counsellor.

 

 

Gli uomini, per la loro stessa natura,

tendono a darsi una spiegazione sul mondo

in cui sono nati.

Tutti, compreso il più miserabile degli emarginati,

sin dalla nascita si danno una spiegazione

della realtà. E questa li aiuta a vivere.

Senza, affogherebbero nella pazzia.

 

Elsa Morante (1974)

Ti Ascolto, Spazio Counselling di Barbara Zanetti-Zala

Casa Eleonora, Via Cruséta 13, CH-6981 Banco di Bedigliora, Tel. 079 371 67 68, E-mail: info@spaziotiascolto.ch